Indietro

Software ERP e MES: in che cosa si differenziano?

07 giu 2021

In principio c’era il software gestionale che, sostanzialmente, permetteva di emettere documenti amministrativi, contabili e logistici.

E c’erano i software dipartimentali, che soddisfavano le esigenze, che fosse l’e-commerce o la manutenzione predittiva o la gestione degli accessi dei singoli reparti aziendali.

L’evoluzione tecnologica e la diffusione di database relazionali hanno portato le aziende a dotarsi di strumenti ERP, acronimo che nasconde, oltre al letterale significato di pianificazione delle risorse d’impresa, il concetto di un software che vada a coprire tutte le necessità, dalla contabilità alla produzione alla logistica alle risorse umane con un database unico che metta a disposizione di tutti gli ambiti aziendali le informazioni necessarie.

Un sistema generalista e con enorme copertura funzionale difficilmente potrà esser migliore di qualsivoglia software dipartimentale, dedicato alla gestione, ma ciononostante i sistemi ERP hanno goduto e godono di enorme fortuna per l’inestimabile valore dell’informazione condivisa in tempi rapidissimi, e molte aziende sono assolutamente soddisfatte dei propri sistemi.

E allora perché esistono e continuano a svilupparsi con sempre maggior successo anche i sistemi dipartimentali?

Sicuramente perché con l’evoluzione tecnologica non sono solo cresciuti i sistemi ERP, ma anche la facilità di relazionare diversi software in modalità semplice.

Ma è altrettanto chiaro che in un mondo in continua (digital) trasformazione, le aziende chiedono sempre di più soluzioni adatte al proprio business, che permettano un aumento dell’efficienza continuo.

Perché scegliere il software MES per la gestione dei reparti

Tra i dipartimentali più trendy degli ultimi anni, il MES la fa da padrone, grazie al notevole impulso di Industry 4.0.

Sebbene non esista una definizione definitiva di cosa faccia un Manufacturing Execution System, a tutte le aziende manifatturiere è chiaro come avere un sistema MES sia strategico per il loro futuro.

Un sistema MES interviene principalmente nella gestione di:

  • Schedulazione della produzione;
  • Distribuzione e esecuzione degli ordini di produzione;
  • Raccolta dati in real-time da macchine/impianti/operatori;
  • Tracciabilità e documentazione della trasformazione da materia prima a prodotto finito;
  • Analisi delle performance di produzione.

Il sistema ERP si basa sulla parametrizzazione del business model dell’azienda in questione, costruito sulla base dei bisogni aziendali; si focalizza sulla gestione dei Master Data e sull’integrazione dei processi aziendali, con un approccio di registrazione dati storici e attuali.

Invece, il MES viene costruito sul preciso modello delle risorse usate nella supply chain; si concentra sulla simulazione, ottimizzazione e analisi di scenario, con approccio di registrazione dati attuali con l’obiettivo di attuare miglioramenti continui sulle performance.

La logica di calcolo dati nel sistema ERP è di tipo computazionale, quindi vengono in sostanza acquisiti i dati e conteggiati. La logica MES è più complessa perché ha alla base degli algoritmi di  normalizzazione e ottimizzazione del dato; inoltre, nella fase di schedulazione suggerisce la soluzione ottimale per impostare un MPS adatto all’esigenza produttiva.

In sostanza, il MES viene usato quando l’ERP non basta, quando non è sufficiente a supportare in modo efficace e puntuale le esigenze dei reparti produttivi aziendali.

Scoprite di più sulle soluzioni software di Tesar e contattateci per maggiori informazioni.